.: benvenuti nel portale che raccoglie tutte le business photo in Google Maps

Entra in Go Local View

La storia di Giggetto al Portico D'Ottavia inizia quando, reduce dalla prima guerra mondiale, Luigi Ceccarelli detto "Giggetto" e la sua consorte Ines non si lasciarono sfuggire l'acquisto di una vecchia osteria che sin dal 1923 divenne famosa per il buon vino di Frascati e per le pregevoli pietanze accuratamente preparate dalla Sora Ines.

Pochi sanno che da Giggetto - Ristorante Roma si è già arrivati alla terza generazione: infatti, Franco Ceccarelli è già coadiuvato dal figlio Claudio, il nipote di chi ha voluto fortemente tenere viva la realtà della vera osteria romana.

Da Giggetto - Ristorante Roma si trova nel cuore dell’antico ghetto ebraico di Roma, in una location unica e suggestiva dove è possibile gustare gustare i piatti tipici della cucina ebraica-romana preparati secondo la tradizione. A disposizione della clientela ci sono, all’interno di questa tipica osteria romana, ben sei sale che affacciano nella vecchia Roma di cui la principale, il Salone, particolarmente indicata per banchetti e cerimonie.   

La cucina ebraica-romana, poverissima di ingredienti ma al contempo ricchissima di sapori, nasce dalle mani amorose delle massaie che, all'interno di cucine sfornite quasi di tutto, elaboravano piatti con accuratezza in modo tale da renderli senza dubbio appetitosi. Nella cucina-ebraica romana un ruolo di rilievo è ricoperto dalle verdure, di cui si usano spesso anche le parti meno nobili, preparate con gusto e fantasia Sono degni di menzione, fra i fritti vegetali, i tradizionali e popolarissimi carciofi alla giudia, carciofi romaneschi accuratamente mondati dalle foglie esterne con un apposito coltellino e fritti in abbondante olio. Giggetto al Portico d’Ottavia è, senza ombra di dubbio, il più antico rappresentante del Carciofo alla Giudia. 

Altro tipico piatto della cucina ebraica-romana, da assaggiare assolutamente, è il Filetto di Baccalà, di cui Giggetto al Portico d’Ottavia è specialista insuperabile in quanto può vantare di essere l'unico ristorante a Roma a lavorare il vero baccalà intero di qualità superiore (no filettoni).

Piatti romani tipici, dai bucatini alla amatriciana ad i rigatoni alla gricia ed al cacio e pepe, dalla trippa alla romana all’abbacchio ed alla coratella con i carciofi, carne di primissima scelta ma anche ottimi piatti a base di pesce sono tutte le specialità che possono essere ordinate da Giggetto - Ristorante Roma, dove inoltre sono di casa la gentilezza e la professionalità del personale.

Informazioni aggiuntive

Categoria Ristoranti

“Nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma”. Questo è il concetto che ha ispirato l’Osteria Boncompagni - Ristorante Roma quando la proprietà ha deciso di rinnovare il locale seguendo uno stile tutto nuovo ma dal sapore vintage, rendendo l’ambiente molto più informale ed accogliente, e mettendo i clienti subito a proprio agio per gustare il sapore genuino della trattoria romana sia a pranzo che a cena.

L'indirizzo è pertanto sempre lo stesso, nella centralissima via Boncompagni 83 ad un passo da via Veneto, così come il bravissimo chef  Andrea Quaranta. Quello che è cambiato è l'ambiente, ora più friendly, e la linea gastronomica che ha un'impostazione meno sofisticata che in precedenza ma altrettanto raffinata ma ugualmente, se non più, godibile. 

Presso l’Osteria Boncompagni – Ristorante Roma, lo chef Andrea Quaranta offre alla clientela i classici piatti della cucina romana, rivisitati in chiave moderna per la gioia degli amanti del genere. 

I primi piatti dominano la scena con i semplici spaghetti pomodoro e basilico ed aglio ed olio o le intramontabili amatriciana, gricia e carbonara. Da provare però anche i primi piatti più originali con condimenti meno scontati come alici, zucchine e pan grattato oppure moscardini e broccoletti.  

Gli antipasti ed i secondi contribuiscono a rendere il soggiorno Osteria Boncompagni – Ristorante Roma particolarmente piacevole. Altro fiore all’occhiello dell’Osteria Boncompagni la pasta fresca, il baccalà e dessert ideali per un pasto in grande stile.

Informalità ma grande disponibilità ed attenzione nel servizio, carta dei vini di qualità ma con la possibilità di scegliere etichette a prezzi non eccessivi che in questi tempi non guasta sono altre delle caratteristiche di Osteria Boncompagni – Ristorante Roma. Rapporto qualità prezzo ottimo per un’osteria di grande livello.

Informazioni aggiuntive

Categoria Ristoranti

L'Osteria Fernanda Roma è un grazioso locale nel caratteristico quartiere di Porta Portese. Dall'atmosfera calda e accogliente, Osteria Fernanda Roma propone cucina creativa e piatti originali nel cuore della Capitale.

Osteria Fernanda Roma non è né ristorante, né trattoria: qualcuno definisce il locale un bistrot, quelli più avveduti lo chiamano bistronomia. In realtà, Osteria Fernanda Roma è un locale informale che ha l’aspetto di una trattoria, senza tovaglie a quadretti, il menu di un “ristorante stellato” senza “stelle” e l’anima dell’osteria di una volta, dove si viene accolti con calore, si mangia e si beve bene, spendendo il giusto, e non si ha più voglia di andarsene.

Il locale si fonda su Davide Del Duca, lo Chef, Andrea Marini, l’Oste, e Manuela Menegoni. Manuela è l’angelo del focolare. Gentile, leggiadra e sorridente in ogni circostanza, è lo spirito critico della squadra, anche se non lo dà a vedere. E’ perfezionista e pignola, a metà tra maître e caposala, si definisce “una capogruppo”.

Lo Chef è abilissimo: riesce a preparare piatti come i ravioli al rosso d’uovo liquido con asparagi, carne cruda e parmigiano in una cucina di 22 mq, senza mai perdere l’entusiasmo. Ha lavorato in ristoranti d’albergo e in cucine stellate, ma il suo sogno è stato sempre quello di aprire un bistrot. La sua idea di ristorazione è: “fare cucina creativa alla portata di tutti”. Conosce l’alta cucina francese, si cimenta con il foie gras, ma è famoso ben oltre i confini cittadini anche per i bucatini all’amatriciana.

L’Oste è simpatico, professionale e al contempo dinamico: riesce a trovare un tavolo anche se il locale è pieno e il cliente non ha prenotato. E’ sommelier e bartender professionista, la sua missione è quella di far star bene gli ospiti, tutti, anche quelli più ostici. E’ brillante, sarcastico e non si scompone mai. Va in crisi solo quando gli chiedono la bruschetta oppure il tris di primi.

 

Informazioni aggiuntive

Categoria Osterie